Sei qui: NotizieAltre notizieNelle Messe di Natale l'annuncio della visita del Papa "dono straordinario"

Nelle Messe di Natale l'annuncio della visita del Papa "dono straordinario"

papa-francesco-a-milanoUn invito a partecipare alla Santa Messa al Parco di Monza con il Santo Padre il prossimo 25 marzo alle 15 in occasione della sua visita pastorale a Milano e alle terre ambrosiane. È questo l’annuncio che è stato inviato a tutte le parrocchie perché venga letto in occasione di tutte le Messe di Natale, della Vigilia, della Notte, dell’Aurora e del Giorno.

«Il prossimo 25 marzo riceveremo il dono straordinario della visita alla nostra Diocesi di Papa Francesco (clicca qui per conoscere il programma della visita). Già da questa gloriosa Festa di Natale vogliamo impegnarci nella preghiera quotidiana perché la Sua presenza fortifichi la nostra appartenenza ecclesiale e l'impegno ad edificare vita buona nelle terre ambrosiane. Tutti siamo invitati a incontrare papa Francesco, partecipando alla Messa da lui presieduta alle ore 15 del 25 marzo nel parco di Monza. Le iscrizioni, completamente libere e gratuite, saranno raccolte in parrocchia secondo le modalità che vi comunicheremo presto».

 

Un’esortazione a prepararsi ad accogliere il Papa, che si aggiunge alla lettera che il Consiglio episcopale milanese, composto dall’Arcivescovo e dai suoi più stretti collaboratori, ha inviato alle 1107 parrocchie della Diocesi per indicare l’atteggiamento con cui accogliere il Pontefice (clicca qui per scaricare il testo integrale della lettera del Cem). L’invito è che questa visita diventi un momento importante e non rimanga un’emozione passeggera. «Ci incamminiamo verso l’evento della visita papale con il desiderio che non si riduca ad esperienza di una emozione intensa e passeggera: sia piuttosto una grazia che conforti, confermi, orienti la nostra fede, nel nostro cammino verso la Pasqua, in preghiera con Maria e offra ragioni e segni per la speranza di tutti gli uomini e le donne della nostra terra», preparandosi con la ripresa dell’Evangelii Gaudium e della lettera pastorale Educarsi al pensiero di Cristo.

Il cardinale Angelo Scola stesso, illustrando il serrato programma del 25 marzo 2017, aveva sottolineato come questa di Papa Francesco: «Sarà una visita da cui trasparirà la grande apertura a 360 gradi di questo Pontificato, dunque piena di gesti e immagini e non solo di grandi discorsi, che sono i tratti tipici dell’insegnamento che Papa Francesco sta dando a noi europei più concentrati sulla dottrina»

 

Video del cardinale Scola che presenta la visita del Pontefice.

 

A Monza sono attese un milione di persone. La macchina organizzativa della Diocesi è già al lavoro da mesi, certa delle collaborazione di tutte le istituzioni coinvolte, per garantire al meglio lo svolgimento di questo evento unico e straordinario.

Questa visita pastorale e ogni evento legato a essa che la precederà sarà accompagnata da un logo (clicca qui per la spiegazione estesa del logo) che è stato creato partendo dalla frase degli Atti degli apostoli (At.18,10) “In questa città ho un popolo numeroso” dice il Signore, che è divenuta lo slogan di questo avvenimento. Il logo rappresenta l’osmosi della città con il Pontefice. Il popolo, i fedeli con le loro mani aperte, che evocano il profilo del Duomo e le montagne delle zone nord della Diocesi di Milano, vanno verso il Santo Padre che, nella parte superiore del logo, abbraccia tutti.

 

Condividi questo articolo

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Con amore che non conosce confini

La preghiera composta dai candidati all'ordinazione presbiteriale 2017 che loro stessi hanno composto.


Padre della vita, nel tuo disegno di salvezza ci hai creato e hai acceso in noi il desiderio di cercarti sempre, in ogni luogo e in ogni tempo.

Con amore che non conosce confini, nella sua Pasqua il tuo Figlio si è donato all’uomo umiliandosi fino alla condizione di servo e condividendo la sorte di chi si era perduto.

Manda lo Spirito su questi tuoi figli che hai scelto quali ser vi premurosi del tuo popolo, perché nel loro ministero risplendano sempre la gioia e la carità del Vangelo.

Maria, tesoro di misericordia, custodisca questi fratelli, perché siano riflesso della luce  del Crocifisso Risorto.

Amen.

Vai all'inizio della pagina

Questo sito utilizza i cookie per migliorarne l'esplorazione. Inoltre, contiene servizi forniti da terze parti come Facebook, Twitter, Linkedin, YouTube, Google e utilizza "Analytics", un servizio di analisi statistica fornito da Google. I cookie utilizzati da questi servizi non sono controllati da questo sito, invitiamo quindi gli utenti a verificare le informazioni relative a tali cookie direttamente dal sito di tali soggetti terzi. Cliccando su OK e/o proseguendo nella navigazione l’utente acconsente all’utilizzo di tali tecnologie per la raccolta e l’elaborazione di informazioni in conformità con i termini di uso dei cookies.

Privacy Policy